Storia e curiosità dei dollari indiani d’oro

storia e curiosita dei dollari indiani d oro ketercomprooro prev

L’ oro è uno degli oggetti più ricercati nel mondo di oggi. Dal momento in cui gli indiani indossavano ornamenti d’oro, è stato un simbolo di ricchezza e status. È anche ampiamente utilizzato nella produzione di gioielli e in altre industrie manifatturiere.

Nell’era odierna, l’oro può essere trovato in diverse forme come monete, lingotti, gioielli, ecc. Tuttavia, queste forme non sono l’unico modo per investire in oro. Esistono altri modi per investire in oro come l’acquisto di ETF o l’investimento tramite fondi comuni di investimento.

Si tratta di operazioni che si possono rivelare molto proficue, ma che possono essere anche molto rischiose e, proprio per questo motivo, ti consigliamo sempre di entrare in contatto con professionisti del settore prima di intraprendere qualsiasi movimento.

Il mercato delle monete d’oro, in particolare, è in continua oscillazione e per tante persone si tratta di un vero e proprio investimento.

Ci sono diverse monete, soprattutto di carattere storico, che hanno un valore molto elevato. Di seguito andremo a vedere un po’ di storie e di curiosità del dollaro indiano, una delle monete d’oro di valore.

 

Qual è la moneta d’oro storica dell’India?

La rupia indiana è la valuta ufficiale dell’India. È divisa in 100 paise. Le monete attualmente in circolazione sono quelle da 5 e 10 rupie e le banconote da 1, 2, 5, 10, 25 e 50 rupie.

Attualmente il valore di questa valuta è di gran lunga inferiore a quella del dollaro e dell’euro, ma ha sicuramente una storia e tante curiosità da raccontare.

La storia della rupia indiana è molto lunga, esiste addirittura da più di 500 anni. La prima moneta fu introdotta nel XVI secolo da Sher Shah Suri, che all’epoca era un sovrano dell’impero Shuri.

Decise di coniare monete di rame con un peso di 3 grani da usare come moneta in India per sostituire le conchiglie di ciprea che erano utilizzate comunemente prima di quel periodo.

 

Monete d’oro coniate in rupie indiane dal 1600

Le prime monete d’oro coniate in India risalgono al 1600 ed andarono a sostituire le rupie di rame realizzate dal volere di Sher Shah Suri.

Tuttavia, con l’avvento della carta moneta e della British East India Company, le rupie indiane furono coniate in argento e rame.

La British East India Company introdusse nel mercato le monete d’oro dalla Cina all’India per commerciare con loro. Questa tipologia di moneta d’oro è quindi stata realizzata inizialmente per essere utilizzata esclusivamente come moneta di scambio.

Fino al 1835 vennero continuate ad essere prodotte e realizzate, ma successivamente tornarono all’argento o al rame a causa della carenza di oro.

Possiamo quindi vedere come ci sono stati diversi tentativi di realizzare e mantenere delle monete d’oro, ma non è mai stato semplice e ci sono stati numerosi cambiamenti.

 

Monete d’oro della rupia indiana nell’era moderna

Le monete d’oro della rupia indiana nell’era moderna sono un argomento molto interessante. Come abbiamo già visto nel paragrafo precedente, le monete d’oro in India furono messe in commercio dalla British East India Company nel 1835 ed erano disponibili inizialmente solo per gli indiani e solamente per commerciare con la Cina.

Queste monete divennero più popolari quando l’India ottenne l’indipendenza dalla Gran Bretagna, ma furono interrotte nel 1948 a causa della carenza di oro.

La moneta d’oro della rupia indiana aveva all’incirca le dimensioni di un nichel americano e pesava circa 1/24 di oncia. Consisteva in 0,9167 once di oro puro con un disegno sul dritto e sul rovescio che presentava un ritratto della regina Vittoria su un lato e un elefante sull’altro. C’erano due diversi tipi di queste monete, una con Giorgio VI sul dritto e un’altra con Elisabetta II sul dritto.

La moneta d’oro della rupia indiana è stata interrotta a causa della carenza di oro durante la seconda guerra mondiale, ma è stata reintrodotta come parte di set commemorativi che sono disponibili per l’acquisto oggi.

Reperire delle monete d’oro indiane originali è quasi impossibile e hanno un valore inestimabile. Anche quelle del set commemorativo sono comunque molto ricercate e possono valere una buona somma di denaro.

 

Mercato dell’oro attuale in India

Contrariamente a come abbiamo visto nella storia passata, l’India è attualmente una delle principali forze di oro al mondo. Il mercato dell’oro indiano è infatti incredibile in questo momento. Con il recente indebolimento del dollaro USA, molte persone stanno cercando di investire in oro. E con l’India che è uno dei principali produttori e consumatori di oro, non c’è da meravigliarsi se questo mercato è in piena espansione in questo momento.

Il mercato dell’oro indiano ha visto un forte aumento della domanda a causa dell’indebolimento del dollaro USA e della crescente domanda dalla Cina. Il governo indiano ha anche aumentato al 10% il suo dazio all’importazione sull’oro e questo ha aumentato gli investimenti in India.

Il mercato dell’oro indiano è un’opportunità entusiasmante per gli investitori che possono fornire rendimenti costanti a basso rischio.