SEMPRE APERTI 9-19:30 - Chiamaci, per ottenere fino a €31,00 al grammo per il tuo oro! - Per info 064466777 - Siamo a Roma in Via MERULANA 7.

Gioielli vintage: quali portare al Compro Oro Blog

Postato il 17-07-2017 in



Che differenza passa tra un gioiello vecchio e un gioiello vintage, soprattutto nell’ottica di venderlo a un Compro Oro per arrotondare lo stipendio e toglierti uno sfizio come una vacanza o per far fronte a un’improvvisa necessità?


Il gioiello vecchio, lo dice la parola, è quello “datato”, nel senso che si tratta di un design passato di moda, non abbastanza per essere considerato vintage, e quindi non è dotato di un valore che può persino superare quello dell’oro ed eventualmente delle pietre preziose di cui è composto. I gioielli vecchi sono quelli che difficilmente hai voglia di mettere ancora - magari li hai ricevuti in eredità come delle catene o catenine d’oro, oppure come regalo poco in linea con i tuoi gusti e con la moda corrente - e che non riesci proprio ad abbinare con il tuo look. 


Un gioiello in oro del genere, che non ti piace e di cui non te ne fai proprio nulla, è quello perfetto da portare a valutare al Compro Oro, a maggior ragione se hai bisogno di un guadagno extra. È il tipo di oggetto in oro perfetto da vendere perché viene valutato secondo il suo peso ed i carati, che solitamente nella gioielleria corrispondono a 18. Il suo valore è quindi solo quello dell’oro di cui è composto, valutato secondo le quotazioni del giorno, più o meno alte a seconda dell’andamento del mercato. Certamente, se nel tuo gioiello vecchio è incastonato un diamante, questo sarà valutato a parte secondo la regola delle 4C, cioè secondo i 4 classici parametri di valutazione, che puoi consultare qui.


Altro discorso è quello dei gioielli vintage. Come abbiamo detto, in questo caso il valore non è determinato solo ed unicamente dall’oro ma anche da altri fattori. Qualsiasi tipo di design diventa vintage dopo 20 anni e aumenta di valore man mano dai 50 ai 100 anni dalla sua produzione. Oltre i 100 anni possiamo parlare invece di gioiello antico.


I fattori più determinanti nella valutazione del valore di un gioiello vintage sono la rarità, per esempio una tiratura limitata o la particolare bellezza e unicità del design o delle pietre preziose in esso incastonate. Il designer che l’ha creato è un altro importante indicatore del valore del vintage, così come se l’oggetto era appartenuto a una celebrità.

Nel caso avessi dei dubbi circa l’epoca di appartenenza del gioiello che hai intenzione di vendere, il suggerimento migliore è di rivolgerti al gioielliere di fiducia o a un Banco Metalli per una valutazione senza impegno e gratuita per capire il valore e l’utilizzo migliore del tuo pezzo.

Il Banco Metalli rimane anche oggi la soluzione più professionale per affidare il tuo oro in mani sicure, a maggior ragione che al momento in cui scriviamo il decreto legge sulle norme antiriciclaggio che disciplina le attività di Compro Oro non è ancora applicabile in tutto.