Aperti dal Lun. al Ven. ORARIO CONTINUATO Venerdi 4 Dic. CHIUSURA ore 15:00

APERTI domenica 6 Dic. e martedì 8 Dic. orario 10:00 - 19:00

Chiamaci per ottenere il prezzo più ALTO per il tuo ORO!

Contattaci al 06/4466777 o al 06/4466888

I gioielli in oro come opere d’arte: Bino Bini in mostra Blog

Postato il 04-01-2017 in

È una mostra affascinante quella visitabile fino al 7 maggio 2017 ad Arezzo, alla Galleria Ivan Bruschi e per la curatela di Giuliano Centrodi: da vedere ci sono i gioielli in oro a metà tra l’oreficeria e l’arte scultorea realizzati dallo scultore orafo fiorentino Bino Bini. La mostra, intitolata “Bino Bini - Arezzo e la UNOAERRE nel centenario della nascita”, celebra la genialità dell’artista, così è giusto chiamarlo, attraverso le sue creazioni di orafo, scultore, medaglista e anche incisore della Zecca. Il genio poliedrico dell’artista dell’oro, scomparso nel 2007, è tuttora rinomato nel mondo non solo per la presenza delle sue opere in tante chiese toscane, ma anche per le sue sculture monumentali negli spazi pubblici negli USA, in Francia, San Marino e in Italia, a Prato e Cagliari.

La lavorazione dell'oro nel suo massimo splendore artistico nelle opere di alta oreficeria di Bino Bini

Nel corso della sua carriera nel campo dell’oro, come incisore Bini realizzo molti modelli di monete a corso legale per la Zecca di Stato di San Marino.

[gallery size="large" ids="5446,5447,5448"]

Ma è noto principalmente per le sue spille in oro stile animalier dove si divertiva a plasmare il prezioso metallo nelle forme di vespe, chiocciole, ippocampi e formiche, o medaglie come quella del Cane Dormiente che gli valsero anche il riconoscimento del primo premio al concorso indetto dalla UNOAERRE, azienda leader del settore orafo che è anche ideatrice di questo tributo a Bini, nell’anno della ricorrenza dei 90 anni dalla nascita della casa di gioielli aretina. Tuttavia, le sue opere più celebri le realizzò nel 1967, anno in cui Bino Bini celebrò la sua passione per l’antichità con una serie di gioielli archeologici, come i bracciali in oro Azteco ed Egizio, e le spille in argento e oro Maschera di Tutankhamen, Feticcio Azteco e Re colombiano dell’abbondanza. Nell’interessante percorso, la mostra è arricchita da una proiezione video che racconta il cammino dell’oro, dal titolo “Le età dell’Oro. Riflessi di Piero della Francesca.”